Cura della pelle

Come prendersi cura della pelle?

La pulizia e la manutenzione del pellame risultano semplici se ben eseguite.
Spesso sono utilizzati detergenti non adatti alla pelle (come salviette per neonati o altri con agenti aggressivi): per questo è raccomandato l’uso di prodotti specifici, approvati dagli specialisti per la cura del pellame e che mantengono intatte le caratteristiche. È bene dunque investire su patine, creme e detergenti di alta qualità.
La pelle va trattata almeno due volte all’anno, evitando così che si secchi e si tagli.
Se è necessaria una pulizia più profonda del pellame, gli specialisti consigliano un sapone delicato.
Di seguito sono elencati alcuni consigli per la cura e la pulizia della pelle.
Non utilizzare prodotti per l’igiene domestica, ma solo prodotti di qualità e specifici per la pelle.
Testa il prodotto (anche se specifico per la pelle) in una piccola area meno visibile prima di applicarlo sull’intera superficie.
Tieni la pelle lontana da fonti luminose dirette, altrimenti la luce potrebbe sbiadire il pellame con il tempo.
L’eventuale sovrabbondanza di prodotto può essere rimossa con un panno o una spugna. Non strofinare la pelle, ma puliscila con leggeri movimenti circolari.
La maggior parte delle pelli (eccetto quelle all’anilina, totalmente naturali) può essere pulita con acqua e un panno di cotone leggermente umido o una spugna. Utilizza i prodotti specifici se è necessaria una pulizia più profonda.
Per quanto riguarda i divani, capovolgi di tanto in tanto i cuscini, per rendere uniforme l’intera superficie ed evitare che si usuri o si schiarisca solo una parte.
È raccomandato pulire la pelle almeno due volte all’anno con prodotti specifici di qualità per la cura e la protezione del pellame.
Spesso i graffi leggeri possono essere sistemati, ma per danni più importanti (come tagli, macchie di inchiostro e altri) è consigliato rivolgersi a un professionista.